Via Merulana 134 - 00185 Roma

Tel. 06 98381500   Fax 06 98382521

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Associazione di Categoria dei Datori di Lavoro Domestico

Formazione gratuita per datori di lavoro domestico

Formazione gratuita datori

Siamo in tempo di crisi economica, e molte famiglie hanno cominciato a prendersi cura direttamente dei propri bambini, degli anziani e della casa, mentre gli  immigrati, che vengono espulsi dal mercato del lavoro domestico, si rendono disponibili a svolgere qualsiasi mansione a qualsiasi prezzo.

formazione-380La percezione della difficoltà economica delle famiglie dovrebbe rendere meno appetibile il ricorso allo strumento legale per ottenere quanto i datori di lavoro non concedono volontariamente. Invece, la sensazione è che nel campo del lavoro domestico il contenzioso stia aumentando vertiginosamente.

Le famiglie infatti cercano di ottenere l’aiuto di cui necessitano a fronte di retribuzioni più basse del contrattuale, contando sulla concorrenza che i lavoratori si fanno tra di loro. Convinte come sono che, se il lavoratore accetta l’accordo proposto e il rapporto viene denunciato all’Inps, non ci sia rischio di vertenza.

In realtà, c’è poca differenza nei volumi di contenzioso tra rapporti regolari e rapporti irregolari. C’è molta differenza invece nell’esito del contenzioso che, se ben gestito, nei rapporti regolari è più favorevole al datore di lavoro. Denunciare il rapporto di lavoro è quindi il primo passo. Insufficiente però a tenerci al riparo da brutte sorprese.

Le famiglie devono cominciare ad affrontare il rapporto di lavoro domestico in modo “professionale”. Non basta affidarsi al CAF sotto casa per effettuare la denuncia all’Inps. Bisogna conoscere il Contratto Nazionale, redigere un prospetto paga, gestire accuratamente ferie, permessi, malattia e straordinario, tenere nota dell’orario di lavoro effettivo e rendere tracciabili i pagamenti.

I lavoratori italiani e stranieri si inseriscono in questo settore perché è poco professionalizzato e perché le famiglie sono inesperte. Sanno di poter accettare qualsiasi retribuzione e poi, a fine rapporto, rivendicare le eventuali differenze. Sono tanti i sindacati o gli studi legali disponibili a patrocinarli sulla base di un “patto di quota lite”. Di qui la proliferazione del contenzioso.

Per tutelare i datori di lavoro, Assofamiglie mette a disposizione la propria consulenza gratuita. Gli appuntamenti si tengono presso la sede dell’associazione in Via Merulana 134, a Roma.

Scopri le prossime date dei Corsi Gratuiti per Datori di Lavoro Domestico >>>

 

Top